A seguito del via libera del Garante della Privacy arriva anche in Italia la “Disability Card o Carta europea della disabilità”. Si tratta di un intervento che è parte di un percorso intrapreso dal Regolamento UE n.1381/2013 che si inserisce nell’ambito del programma europeo “Diritti, Uguaglianza e cittadinanza per il periodo 2014/2021”.

Quando si parla di Disability Card si fa riferimento a uno strumento che ha come obbiettivo la semplificazione e il miglioramento della qualità di vita delle persone disabili.

Questa carta permetterà l’accesso in maniera semplice e diretta ai servizi e benefici dedicati alla persona con fragilità e sostituirà i verbali cartacei che attestano la condizione di disabilità. Essa, infatti, grazie a un QR-code presente sul suo retro, permetterà a tutte le persone dotate di smartphone di riconoscere e certificare lo stato di disabilità.

Al rilascio di questa tessera sarà preposto l’Inps e le richieste  dovranno essere effettuate tramite il suo sito dagli aventi diritto, ovvero da coloro a cui è stata certificata un’invalidità dal 67% al 100% o dalle Associazioni maggiormente rappresentative abilitate dall’Inps all’uso del canale telematico.

Nella domanda dovranno essere indicate le generalità del titolare della tessera e quelle del tutore, curatore, procuratore, amministratore di sostegno.  Insieme a queste informazioni dovrà essere allegata una fototessera. L’Inps poi provvederà entro 60 giorni alla spedizione della tessera all’indirizzo di residenza indicato nella domanda.

In caso di deterioramento si potrà fare una nuova richiesta, inoltre in caso di furto o smarrimento alla richiesta dovrà  essere allegato il verbale di denuncia di smarrimento redatto dall’autorità competente, in quanto la tessera ha valore di Carta d’Identità.

La “Disability Card” sarà realizzata dall’Istituto Poligrafico della Zecca dello Stato e sarà provvista di codice braille, nonché nella parte frontale della sigla dello Stato emittente e un ologramma metallizzato riportante la bandiera dell’UE. La tessera infatti avrà valore in tutto il territorio dell’ Unione Europea.

La durata della carta sarà di 10 anni al termine dei quali sarà possibile rinnovarla. Le richieste di rilascio della card potranno essere inoltrate a partire dal prossimo anno.

Si tratta di un grande traguardo per le persone disabili residenti in Italia e in tutta l’Unione, poiché la Disability Card permetterà alle persone più fragili l’accesso ai benefici loro dedicati in maniera semplice e veloce, diventerà quindi uno strumento che promuoverà una maggior inclusione sociale e l’effettivo riconoscimento dei diritti.