La Regione Lombardia ha approvato le nuove Linee guida per lo svolgimento dei servizi di supporto all’inclusione scolastica – fra cui l’assistenza alla comunicazione – degli alunni con disabilità sensoriale (uditiva e visiva), attribuendo la competenza all’Agenzia Tutela della Salute (ATS). E’ importante  diffondere fra le famiglie interessate le informazioni relative alla nuova procedura .
A partire dal nuovo anno scolastico, 2017-18, sarà l’ATS di competenza territoriale a farsi carico degli interventi a favore degli studenti con disabilità sensoriale e in particolare: Assistenza alla comunicazione, consulenza tiflologica, fornitura di materiale didattico speciale e libri di testo.
Le famiglie, o lo studente stesso se maggiorenne, possono fare richiesta di assistenza all’Istituto scolastico frequentato che provvederà a trasmettere la domanda al Comune di residenza con allegata la documentazione necessaria (certificazione di disabilità sensoriale, diagnosi funzionale nella quale sia esplicitata la necessità di assistenza per la comunicazione, liberatoria della privacy).
Solo per questo primo anno scolastico di applicazione della nuova procedura, è previsto che la famiglia possa presentare domanda al Comune di residenza.
 Sarà poi compito del Comune, una volta recepite le richieste inoltrate dagli Istituti o direttamente presentate dalle famiglie o dallo studente maggiorenne, trasmettere  alla ATS che provvederà  a validare la domanda, inviare alle famiglie l’elenco degli enti qualificati che forniscono gli interventi perché la famiglia possa scegliere l’ente di cui avvalersi per l’erogazione degli interventi stessi.
Il Comune di Milano ha già fornito le indicazioni necessarie, pubblicando l’avviso allegato con le indicazioni nel caso che la famiglia o lo studente, se maggiorenne, vogliano per questo anno scolastico seguire questa possibilità.
Alleghiamo le informative del Comune di Milano, dell’ATS Città metropolitana di Milano e della Regione Lombardia.